Scelta della Reflex Digitale 1

Scelta della Reflex Digitale 1

Foto e video

Un problema che affligge chi da neofita si affaccia al mondo della fotografia digitale è senza dubbio quello relativo alla scelta del “corpo macchina” più idoneo.

Nel sito troverete recensioni, pareri e commenti riguardo i diversi corpi macchina. Però in questo articolo vorrei dare indicazioni generali su quale prodotto scegliere, perché preferire una caratteristica piuttosto che un’altra; insomma vediamo insieme cosa “serve” e quello che potrebbe essere superfluo. Molto utile è la sezione che ho dedicato ai fondamenti della fotografia, giusto per farsi un’idea (se non è chiara) di come funziona una Reflex e nello specifico una Reflex Digitale.

reflex digitale

Diamo per scontato il fatto che l’approccio moderno alla fotografia venga fatto con una Reflex Digitale. Questa affermazione non è troppo scontata perché ho conosciuto diverse persone che si sono avvicinate, nel 2014!, alla fotografia grazie alle nozioni e alla tecnica della fotografia analogia. A volte capita di preferire il valore “artigianale” della fotografia analogica rispetto all’immediatezza “commerciale” di quella digitale.

Oggi il quadro relativo alle fotocamere reflex digitali è sterminato. Abbiamo all’attivo una decina di case produttrici principali e ognuna di esse offre al mercato diversi modelli che in prima istanza distinguono in fasce di utilizzo; grossomodo sono queste: consumer, prosumer, professional.

Queste distinzioni sono spesso dettate da richieste commerciali ma nella maggior parte dei casi le caratteristiche delle macchine sono simili tra loro anche se si trovano in fasce di mercato diverse.

Faccio un esempio concreto prima di andare avanti.

La Canon 700D e la Canon 70D appartengono a fasce diverse ma guardandole nello specifico, per chi volesse iniziare oggi ad usarle, hanno caratteristiche molto simili. I due processori (uno Digic5, l’altro Digic5+) hanno pochissimi mesi di differenza, concepiti con le stesse tecnologie. Le funzioni sono quasi identiche. Quello che cambia sostanzialmente è la personalizzazione e la libertà espressiva nelle regolazioni che ad un fotoamatore esperto possono offrire.

Chi inizia a conoscere il mondo delle reflex presto capirà che “tutti” i corpi macchina, oggi, scattano foto di alta qualità. Tutte le macchine hanno funzioni e regolazioni simili. Segno evidente di queste considerazioni è la recente perdita economica del mercato della fotografia digitale. I produttori, facendo a gara tra loro, hanno creato modelli (a volte con due o tre uscite nuove all’anno) che superano di molto la richiesta. I consumatori di prodotti digitali per la fotografia stanno capendo che acquistare un modello nuovo oggi non conviene percè lo stesso modello, a distanza di pochi mesi lo potrà acquistare “usato” ma pari al nuovo e soprattutto ad un prezzo molto inferiore.

Quello che consiglio sempre nell’acquisto di una reflex digitale è di guardare un po’ più in la. Infatti la vita media di una macchina nelle mani di un fotoamatore è di circa 1-2 anni. Allora, mi chiedo, perchè spendere 1000 euro oggi se poi tra un anno (che è un periodo di tempo brevissimo per la fotografia) dovrò rivenderla a 500 euro e comprarne un’altra che costa 1500 euro? Tagliamo la testa al toro e compriamo l’usato (che è praticamente nuovo perché di qualche mese prima) e lasciamo che i prezzi del nuovo diminuiscano. Tengo a sottolineare che questo discorso si riferisce ai neofiti, cambia (ma non di molto) per appassionati esperti e perde senso per i professionisti.

Leggi anche l’articolo SCELTA DELLA REFLEX DIGITALE 2

Lascia un commento