Archivi categoria: Bali

Un giorno, davanti ad un planisfero gigante, io e Fede abbiamo chiuso gli occhi, abbiamo unito le mani e, sempre alla cieca, abbiamo puntato le nostre dita su una destinazione. Il destino ci ha fatto indicare l’Indonesia! Un sogno che abbiamo coltivato per anni e che non siamo stati mai in grado di trasformarlo in realtà… fino all’estate del 2014!

Randagismo a Bali – Esperienza personale #viaggiobali 2014

Randagismo a Bali

Mi sono informato molto. I forum sul web, le riviste specializzate, i libri.
Lo faccio sempre prima di partire.
Ovunque andassi a cercare una risposta c’era sempre qualcuno che scriveva o diceva la sua sull’argomento; tutti però erano concordi nell’affermare che il “pericolo cani randagi” è una realtà sull’isola indonesiana di Bali.
Alcuni dichiaravano che questi animali sono particolarmente aggressivi e consigliavano di starne alla larga, anche per le malattie di cui sono vettori.
Mi consigliavano vaccinazioni antirabbiche non tanto per il pericolo di venire a contatto con animali selvatici come scimmie e ratti ma nel caso un cane mi mordesse.
Sono partito allora con tanta voglia di capire. Volevo sapere se dall’altra parte del mondo il cane fosse diventato il peggior nemico dell’uomo.
Sul posto ho constatato che numerosi randagi si aggirano per i villaggi, spesso sono malati e malnutriti. Il governo, a volte, adotta rimedi drastici e violenti per contenere quella che reputano sia una “piaga” del Paese.
A Bali operano diverse associazioni animaliste per la tutela dei cani randagi ma il problema ha una portata maggiore di quanto potessi immaginare.

Ho anche capito di persona che la loro pessima fama non è giustificata.
Dall’altra parte del mondo un cagnolino scodinzola allo stesso modo e rimane un fidato amico degno di stima, rispetto e amore.

Sostenete BAWA, una delle associazioni no-profit dell’isola.
http://bawabali.com

Nella foto due miei amici, io li chiamo Padang e Padang
Spiaggia di Jimbaran, Indonesia 2014
‪Su facebook leggi #‎viaggiobali‬

Randagismo a Bali - Daniele_Panareo_Fotografo_- Randagismo a Bali - Daniele_Panareo_Fotografo_-01677 Randagismo a Bali - Daniele_Panareo_Fotografo_-01711

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Bali: il viaggio sotto l’Equatore

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Bali: il viaggio sotto l’Equatore

Balangan, 07.08.2014

Abbiamo concordato con il tipo del noleggio scooter di venire a portarcelo alle sei del mattino in modo da avere tutta la giornata a disposizione per scorrazzare. alle sei e cinque minuti ha bussato alla porta della nostra camera. Abbiamo pagato 1200 Rp per due giorni e dopo un’abbondante colazione siamo andati a letto nuovamente fino a mezzogiorno.

Appena svegli ci siamo buttati per le strade di Jimbaran con il nostro nuovo motorbike. Qui tutti guidano veramente da pazzi. La guida è a sinistra come in Inghilterra e i motorini sfrecciano per le strade ed escono da tutti i buchi!

La nostra meta era il il mercato del pesce e vi ci siamo diretti con il motorino. In realtà non sapevamo dove fosse ma con un po’ di intuito e di intraprendenza ci siamo arrivati in poco tempo.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 02
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Il molo in cemento armato che si protende nella baia di Jimbaran nei pressi del mercato del pesce è ormai utilizzato per passeggiare e da pescatori dilettanti.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 03
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Pescatori dilettanti gettano la lenza dal pontile del molo ormai in disuso dalle imbarcazioni.

Sul posto gli unici “non locali” eravamo io e Fede.

All’interno del capannone, sui banchi di legno unti e consumati, il pesce oceanico era venduto in grandi quantità da uomini e donne balinesi. L’odore è molto forte e usano pulire il pesce, lavarlo e gettare l’acqua sporca a terra: grazie ad un grezzo sistema di canali, l’acqua putrida viene convogliata direttamente a sulla spiaggia dove stagna in pozze maleodoranti.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 04
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Le classiche imbarcazioni colorate utilizzate dai pescatori locali sono ormeggiate lungo la spiaggia, al riparo dalle grosse onde che si infrangono sulla barriera corallina.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 06
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Il pescato è trasportato in grosse ceste direttamente al mercato del pesce adiacente la spiaggia.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 08
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – La spiaggia viene utilizzata come rimessa per la riparazione delle barche.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 09
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Il viavai di pescatori è incessante. Per pochi spiccioli permettono ai turisti di fare un giro con loro all’interno della grande baia.

Ho girovagato per ore solo tra i banchi e sul lungo pontile che entra nella baia tramite un braccio di cemento armato. Federica (me lo ha riferito in seguito quando ci siamo incontrati nuovamente sulla spiaggia) ha passeggiato lungo la battigia fino al frangiflutti infondo, prima dell’aeroporto.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 12
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Data la mancanza di frigoriferi a bordo delle barche da pesca, il pesce è mantenuto fresco da lastroni di ghiaccio che vengono trasportati a spalla fino alla spiaggia.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 10
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – La spiaggia non è lontana ma il ghiaccio pesa molto e soprattutto è freddo!
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 01
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Con il suo carico di lastre di ghiaccio la barchetta si dirige verso la zona in cui verrà distribuito alle altre imbarcazioni.

Più in la c’è il tempio induista e dall’altra parte del mercato del pesce si trova quello musulmano. Alle spalle del fish market un altro capanno ospita il mercato dei generi alimentari misti caratteristici del sud est asiatico. In un negozietto, una donna vendeva varietà differenti di uova, tra cui spiccavano quelle di gabbiano.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 14
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Il pesce che non venduto viene essiccato e poi smerciato per le conserve.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 15
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Le norme igieniche hanno standard molto bassi. Al mercato del pesce di Jimbaran gli scarichi delle acque sporche vengono convogliati verso la spiaggia attraverso canali di scolo a cielo aperto.

Qui ho scattato diverse foto e preso familiarità con la frutta locale. Ho comprato un chilo di snake fruit a duemila rupie e una papaia matura di due chili per quattromila rupie.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 17
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – I grossi granchi oceanici hanno le chele fasciate.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 18
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – La varietà del pescato è impressionante. Il pesce è ogni giorno fresco.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 19
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – I grandi pesci non mancano e anche la vendita di un paio di essi assicura al commerciante un lauto guadagno.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 24
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – I commercianti vivono praticamente all’interno del capannone. Qui la vita sociale si svolge con ritmi e modalità proprie.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 25
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Un ragazzo ha quasi terminato i prodotti in vendita sul suo bancone.

Quando ci siamo rincontrati abbiamo chiesto informazioni ad un barcaiolo che per pochi soldi portava in giro i turisti nella baia con la sua classica barchetta da pesca colorata.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 26
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – La moschea adiacente al mercato del pesce a Jimbaran.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 07
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – La spiaggia di Jimbaran termina sui frangiflutti dell’aeroporto internazionale Ngurah Rai di Dempasar.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 28
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Sui banchi del mercato ortofrutticolo abbondano frutti locali. Qui il fruttivendolo scegli gli snake fruit migliori per me.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 29
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Alcune varietà di verdure sono simili a quelle europee. La cipolla, o scalogno, rappresenta l’elemento base della cucina del sud est asiatico.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 30
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Il pesce essiccato e i pesciolini sono utilizzati come ingrediente in molte pietanze balinesi.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 31
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – L’uovo è l’alimento di origine animale più consumato in Indonesia. Qui uova di gabbiano sono vendute accanto a quelle di gallina e oca.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 34
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Molti piatti della cucina indonesiana sono fatti con la farina di cocco. Una donna trita il cocco per poi rivenderlo ai ristoranti della zona.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 35
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – I polli Bali godono di ottima qualità. Gli allevamenti intensivi sono quasi inesistenti e i volatili sono allevati in uno stato di semilibertà.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 38
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Pescatori e commercianti pesano i tonni pinna gialla appena catturati.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 39
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Non è raro catturare uno squalo e spesso i pesci più piccoli sono venduti a prezzi bassi.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 41
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – In un’asta allestita sotto un pergolato di eternit, i tonni vengono venduti al migliore offerente.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 43
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Il tempio induista eretto nell’area mercatale.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 46
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Le offerte votive non mancano mai vicino le statue indù.

Lasciato il mercato del pesce e Jimbaran, ci siamo diretti verso Kuta Beach dove abbiamo fatto un giro nel centro della cittadina prima di riuscire trovare la spiaggia. Alla fine l’abbiamo trovata; parcheggiato il motorino insieme agli altri ci siamo diretti verso la grande spiaggia oceanica di Kuta Beach.

Stesi gli asciugamani e sistemati gli zaini abbiamo subito fatto il bagno. Le onde impetuose si infrangevano lungo il punto in cui il fondale diventa più basso con un fragore impressionante. Quel giorno il mare era veramente grosso e le grosse onde close out erano una vera sfida per i surfer che le cavalcavano.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 48
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Impetuoso l’oceano Indiano si infrange contro la spiaggia di Kuta generando onde maestose.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 50
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Il tramonto è il momento migliore della giornata per rilassarsi sulla spiaggia oceanica di Kuta a Bali.

I tipi che affittano le tavole erano proprio dietro di noi e non smettevano di chiamarci e chiederci se avevamo bisogno di un surfboard o di una bibita fresca. “Bintang! Bintang!” urlavano di tanto in tanto.
Finalmente dopo una session di surf ho comprato una Sprite e offerto una birra al tipo delle tavole.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 52
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – La spiaggia affollata dai locali nell’ora del tramonto.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 53
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Una famiglia indonesiana gioca con le onde di risacca.

L’Oceano Indiano è veramente immenso. Si percepisce la sua potenza solamente a guardarlo. I set di onde sono regolari e ogni tanto arrivano quelle spaventose!
Quando arrivava il fuoriserie tutti i surfer sulla line up uscivano a largo per evitare di incappare tra gli enormi flutti. L’onda è veloce e quando non chiude rapidamente su se stessa, forma tubi maestosi. Si inarca a sinistra oppure punta al centro della baia con una difficile e velocissima onda destra.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 51
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Il lato sud della spiaggia di Kuta finisce sui frangiflutti dell’aeroporto internazionale. Al di là della pista si stende la spiaggia di Jimbaran.
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 54
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Un momento felice della famigliola balinese.

 

Kuta Beach è da vedere, ci si può stare mezza giornata e poi bisogna scappare via. Mi avevano parlato e avevo letto qualcosa del caos turistico a Kuta Beach ma, dopo Jimbaran, non avrei mai immaginato che fosse a quei livelli. L’intera città è costruita per i turisti: decine di negozi di articoli per surfisti, ristoranti, pub, discoteche si susseguono per centinaia di metri. L’ideale per la massa di australiani e americani che cercano lo sballo e il divertimento, un’inferno per chi, come noi, cerca la natura. La spiaggia di Kuta è immensa e nelle belle giornate è possibile vederla quasi tutta fino a nord: la sabbia chiara disegna un lunghissimo arco e le onde schiumano con potenza all’interno di essa. La sera poi tutto il litorale si popola di centinaia di turisti e locali che vengono a fare il bagno o a godersi il tramonto in riva all’oceano; ne risulta un affollamento di colorate figurine che popolano l’arenile.

Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta 56
Mercato del pesce di Jimbaran e Kuta – Un’altra famiglia balinese si gode lo spettacolo del tramonto del sole sull’Oceano Indiano.

Dopo Kuta Beach ci siamo messi in marcia per ritornare in albergo. Per strada abbiamo chiesto indicazioni ad un tassista e lui gentilissimo ci ha detto di seguirlo. Dopo innumerevoli giri si è fermato e una volta raggiunto ci ha comunicato che avremmo dovuto proseguire diritto invece di svoltare in un’altra strada. Comunque ha bloccato il caotico traffico diretto a Kuta e ci ha permesso di tornare indietro per imboccare la strada giusta. Questo è l’ennesimo esempio della gentilezza e disponibilità degli abitanti di Bali.

Arriviamo in camera. Doccia e cena fuori!