Archivi categoria: Fotocamere, obiettivi, accessori

Obiettivo Canon EF 40mm f/2.8 STM : Impressioni e opinioni

Obiettivo Canon EF 40mm f/2.8 STM : Impressioni e opinioni

In questo articolo scriverò dell’Obiettivo Canon EF 40mm f/2.8 STM, il cosiddetto pancake.

Analizzerò e commenterò le caratteristiche tecniche così come escono dal sito ufficiale canon e che troverete nelle tabelle alla fine della recensione.

Premessa

A maggio 2013 dovevo partire per un viaggio che mi avrebbe portato in giro per il Marocco. L’idea, poi concretizzata, era quella di partire con i voli Ryanair che collegano l’Italia con le maggiori città del Marocco. Le tratte (ben quattro voli) prevedevano scali differenti e soprattutto un bagaglio relativamente ristretto. Partivo con uno zaino Quechua da 50 litri ma il peso e le dimensioni dovevano rientrare negli standard del bagaglio a mano dei voli low cost. Le dimensioni andavano bene, il peso massimo imbarcato non doveva superare i 10 kg. E’ così che ho scelto l’attrezzatura fotografica in base al peso e alle dimensioni. Inoltre, sul posto avevo bisogno di un’ottica standard (appunto 35-50 mm) da montare sulla mia Canon 7D (quindi con sensore APS-C) e che mi garantisse particolare qualità. Ho letto un po’ di recensioni e test senza fissarmi troppo e, grazie anche al prezzo ridotto, l’ho acquistato.

Perchè il Canon EF 40mm f/2.8 STM? Ricapitolando: avevo bisogno di un obiettivo standard, poco invasivo (dovevo scattare ritratti), leggero, luminoso e che costasse poco.

Obiettivo Canon EF 40mm f/2.8 STM
CANON EF 40 mm f2.8 STM pancake p

L’angolo di campo nelle tre componenti garantisce una copertura ottimale a distanze superiori ai due metri. Durante il mio soggiorno in Nord Africa era la prima volta che utilizzavo un’ottica 40 mm fissa sulla mia Reflex (ho il 35 mm, il 28 mm, zoom standard ma non avevo mai utilizzato questa focale). L’ho provato prevalentemente su sensore APS-C con fattore x 1.6 (Canon), quindi l’idea era quella di indietreggiare di mezzo metro per fare rientrare nel frame quello che mi ero prefissato di inquadrare. Dopo pochi scatti sono subito entrato in sintonia con la lente.

Ho notato che a tutta apertura le 7 lamelle del diaframma rendono un buon sfuocato (a volte troppo duro) che in postproduzione è possibile ammorbidire.

Qui di seguito un ritratto in cui lo sfondo ha poca luce ma il dettaglio serve a valorizzarne la portata

Qui puoi trovare le migliori offerte per l’Obiettivo Canon 40mm pancake

Ritratto Marocco - Obiettivo Canon EF 40mm f/2.8 STM
Ritratto Marocco: Artista dei copertoni

Lo stile di questa lente è proprio quello del reportage. Piccolo e discreto. Riesce ad entrare perfettamente in sintonia con il soggetto senza invadere troppo la sua intimità.

Non ho avuto modo di testare la distanza minima di messa a fuoco  in quanto mi sono occupato solo di ritratti e paesaggio.

Su quest’ottica non utilizzo filtro perchè ne attenuerebbe ulteriormente la luminosità. Il paraluce, a mio avviso, è inutile e controproducente in quanto aumenterebbe le dimensioni fisiche dell’obiettivo e rischierebbe di fargli perdere il suo carattere discreto e riservato.

Ho trovato queste offerta sul sito Amazon.it. Acquisto sicuro con garanzia Italia.

 

Non ho fatto test specifici sul Canon 40 mm f/2.8 pancake, e non sono solito farne, ma ho provato l’ottica direttamente sul campo l’obiettivo.

Un altro pregio che ho riscontrato nel Canon EF 40mm f/2.8 STM, oltre alla compattezza, è quello del peso ridotto. Solo 160 grammi! Solo per questo merita di essere acquistato e portato in giro nei luoghi più remoti. Non è tropicalizzato ma da l’impressione di un’ottica resistente e robusta. Nelle escursioni o durante le passeggiate tra la folla di un mercato è facile che la fotocamera e l’ottica diano fastidio; è ancora più semplice che la nostra attenzione si concentri sul “proteggerle” da urti, strattoni o addirittura furti. Bene, questo senso “materno” nei confronti dell’obiettivo in questione  non l’ho provato affatto. E’ così piccolo che basta avvolgere un foulard intorno al corpo macchina per nasconderlo e proteggerlo. Inoltre il peso ridotto consente di portarla al collo (o al più a tracolla) con estrema semplicità e spensieratezza.

Qui puoi trovare le migliori offerte per l’Obiettivo Canon 40mm pancake

L’autofocus l’ho trovato molto lento. La Canon 7D è famosa per la velocità di messa a fuoco e per l’estrema risposta del doppio processore. Con questo obiettivo ho avuto qualche problema. Nel ritratto ambientato bisogna prefigurarsi la scena, interagire con il soggetto (a volte per ore) e in pochi secondi tirare fuori lo scatto giusto. L’ultimo punto è particolarmente impegnativo con questa lente. Benchè il Canon 40 mm f/2.8 STM pancake sia dotato di motore STM ha un autofocus lento che “rimbalza” letteralmente da un punto all’altro del frame e che trova difficoltà ad agganciarsi al soggetto. Il tempo per la messa a fuoco automatica si riduce se si concentra nel punto centrale ma è molto limitativo, soprattutto quando nell’inquadratura compaiono diversi elementi distinti.

In mancanza di luce, poi, il Canon EF 40mm f/2.8 STM ha enormi difficoltà a mettere a fuoco. Spesso succede che il fuoco si aggancia alla zona più luminosa.  Inoltre la messa a fuoco manuale non ha riferimenti numerici sulla ghiera, la quale gira all’infinito nei due sensi. Anche per questo particolare bisogna farci la mano.

L’utilizzo di questa lente in modalità video è poi limitante in quanto l’obiettivo è troppo piccolo per montarci un follow focus o altri dispositivi meccanici di controllo.

Ovviamente questi inconvenienti sono ampiamente superati con l’utilizzo: quando capisci come “funziona” l’obiettivo, sei in grado di correggere a priori le sue mancanze.

Inserisco un’altra foto con luci e contrasti più marcati

Ritratto: Dromedario e il suo padrone - Obiettivo Canon EF 40mm f/2.8 STM
Ritratto: Dromedario e il suo padrone

La resa cromatica è buona e restituisce una discreta nitidezza (soprattutto in condizioni di luce ottimali).

La stessa lente si comporta meglio su sensori full frame e in maniera più che buona su fotocamere reflex analogiche. Al momento è l’ottica fissa della mia Canon EOS 650 su cui ho inserito la pellicola Kodak T-MAX 400 Professional Film (100TMX) che è una pellicola pancromatica in bianco e nero negativa con Indice di Esposizione di ISO 400. Il Canon EF 40 mm f/2.8 STM pancake si comporta in maniera egregia e interagisce molto bene con la sua nuova compagna analogica.

In conclusione consiglierei decisamente l’acquisto di questa lente a tutti coloro che non hanno particolari esigenze in condizioni di scarsa illuminazione e che preferiscono viaggiare leggeri e veloci.

Ho trovato queste offerta sul sito Amazon.it. Acquisto sicuro con garanzia Italia.

 

CARATTERISTICHE/SPECIFICHE OTTICHE

Angolo di campo (orizzontale, verticale, diagonale) 49º, 34º, 57º
Struttura obiettivo (elementi/gruppi) 6/4
No. di lamelle del diaframma 7
Apertura minima 22
Distanza minima di messa a fuoco (m) 0.3
Ingrandimento massimo (x) 0.18
Informazioni sulla distanza Fornite
Stabilizzatore d’immagine
Attuatore AF STM

SPECIFICHE FISICHE

Resistenza all’umidità e alla polvere
Diametro del filtro (mm) 52
Max diametro x lunghezza (mm) 68,2 x 22,8
Peso (g) 130

ACCESSORI

Copriobiettivo E-52 / E-52II
Paraluce obiettivo ES-52
Custodia per obiettivo LP811
Supporto filtro in gelatina III (protezione III*)
Supporto filtro in gelatina IV (protezione IV*)
Ingrandimento – Prolunga EF12 II 0,50 – 0,32
Ingrandimento – Prolunga EF25 II 0,88 – 0,70
Compatibilità extender NC

 

 

Schede di memoria compact flash

Schede di memoria compact flash

Un altro formato di scheda di memoria diffusissimo nel mercato consumer e soprattutto professionale è il compact flash (abbreviato CF). Sono di dimensioni più grandi rispetto alle SD e spesso hanno prestazioni migliori a parità di capacità; ultimamente le SD si stanno avvicinando alle prestazioni ottimali eguagliando a volte le CF e garantendo ingombri e prezzi ridotti.

Clicca qui per acquistare le migliori offerte di schede Compact Flash

Le compact flash sono schede di memoria a stato solido che utilizzano memorie flash.
Hanno una dimensione di 42,8 x 36,4 mm con uno spessore che cambia a seconda del tipo; esistono infatti due tipi di questo modello:

  • CompactFlash Tipo I con uno spessore di 3,3 mm
  • CompactFlash Tipo II con uno spessore di 5 mm

La capacità delle schede CompactFlash varia molto; attualmente gli standard massimi sono di 256 GB di memoria.

Con lo standard CF+, revisione 2.0, la velocità di trasferimento è stata aumentata a 16 MB/s (sulla scheda la velocità è indicata usando un fattore di moltiplicazione: ad esempio, “40x” equivale ad una velocità di 6 MB/s).

Nel corso del 2005 sono state introdotte delle nuove specifiche tecniche (CF 3.0) che, tra l’altro, supportano una velocità di trasferimento di 66 MB/s. Lo standard CF 4.0 supporta IDE Ultra DMA 133, che permette di raggiungere una velocità di trasferimento massima di 133 MB/s.

Nate inizialmente per le fotocamere digitali, visto il grande successo si sono diffuse anche in altri campi, come ad esempio nell’audio digitale.

La compact flash Association ha annunciato a luglio 2007 lo sviluppo di un’interfaccia SATA per le Compact Flash. 

IU maggiori produttori sono LEXAR, Samsung, Verbatim, Kingstone.

Clicca qui per acquistare le migliori offerte di schede Compact Flash

Fonti web wikipedia