Archivi categoria: Corso Adobe Lightroom

Il corso e la guida completa all’utilizzo del software Adobe Lightroom. Molti pensano che sia solo un’appendice al più conosciuto Photoshop ma Lightroom non ha nulla da invidiare al programma di grafica e processamento di immagini. Vedremo come gestire il flusso di lavoro fotografico, sistemare le immagini, organizzarle e renderle fruibili per la stampa e l’impaginazione web.

97. Lightroom: Aprire foto in applicazioni esterne da Lightroom

Aprire foto in applicazioni esterne da Lightroom

Aprire le foto in Photoshop Elements

 

Grazie a Photoshop Elements potete eseguire ulteriori modifiche alle foto direttamente da Lightroom. Per rendere questa funzione disponibile, sul computer deve essere installato Photoshop Elements che puoi scaricare cliccando qui.

  1. Nel modulo Libreria o Sviluppo, selezionate la foto che desiderate modificare. Quindi scegliete Foto > Modifica in Adobe Photoshop Elements.
  2. (Solo per JPEG, TIFF e PSD) Nella finestra di dialogo Modifica foto, selezionate una delle seguenti opzioni:

Modifica una copia con le regolazioni di Lightroom. Consente di applicare le regolazioni Lightroom eseguite su una copia del file e di inviare il file a Photoshop Elements per la modifica.

Modifica una copia. Consente di modificare una copia del file originale senza le regolazioni Lightroom.

Modifica originale. Consente di modificare il file originale senza le regolazioni Lightroom.

Nota: per salvare la foto modificata nella stessa pila di foto dell’originale, selezionate Impila con originale.

  1. (Solo JPEG, TIFF e PSD) Fate clic su Modifica.

Se modificate una copia della foto, la copia (rinominata con il suffisso -Modifica) viene automaticamente aggiunta al catalogo al momento della sua apertura in Photoshop Elements.

  1. Modificate la foto in Photoshop Elements, quindi scegliete File > Salva.

Al nome dei file raw da fotocamera o DNG modificati viene aggiunto automaticamente il suffisso -Modifica nel catalogo di Lightroom. Il formato file è TIFF o PSD, a seconda delle preferenze impostate per la modifica esterna.

Anche i file JPEG, TIFF e PSD modificati come copie con regolazioni vengono salvati in base al formato specificato nelle preferenze per la modifica esterna.

Nota: quando salvate delle modifiche in un’immagine JPEG, TIFF o PSD in Photoshop Elements e desiderate che la foto si aggiorni nel catalogo, verificate che il nome del file e il formato siano gli stessi della copia o dell’originale in Lightroom.

  1. Passate a Lightroom per vedere la foto modificata nel catalogo.

Nota: quando salvate da Photoshop Elements, attivate l’opzione Massimizza compatibilità in modo che Lightroom possa leggere le immagini.

Aprire le foto in Photoshop

Aprire le foto in Photoshop per la modifica

Grazie a Photoshop potete eseguire ulteriori modifiche alle foto direttamente da Lightroom. Per rendere questa funzione disponibile, sul computer deve essere installato Photoshop che potete acquistare cliccando qui.

1.   Nel modulo Libreria o Sviluppo, selezionate la foto che desiderate modificare. Quindi scegliete Foto > Modifica in Adobe Photoshop.

Aprire foto in applicazioni esterne da Lightroom: modifica in Photoshop
Aprire foto in applicazioni esterne da Lightroom: modifica in Photoshop

Se aprite un file raw da fotocamera o DNG in Photoshop CS3 (10.0.1) o versione successiva, il file si apre direttamente.

  1. (Solo per JPEG, TIFF e PSD) Nella finestra di dialogo Modifica foto, selezionate una delle seguenti opzioni:

Modifica una copia con le regolazioni di Lightroom. Consente di applicare le regolazioni Lightroom eseguite su una copia del file e di inviare il file a Photoshop per la modifica.

Modifica una copia. Consente di modificare una copia del file originale senza le regolazioni Lightroom.

Modifica originale. Consente di modificare il file originale senza le regolazioni Lightroom.

Nota: per salvare la foto modificata nella stessa pila di foto dell’originale, selezionate Impila con originale.

  1. (Solo JPEG, TIFF e PSD) Fate clic su Modifica.

Se modificate una copia della foto, la copia (rinominata con il suffisso -Modifica) viene automaticamente aggiunta al catalogo al momento della sua apertura in Photoshop.

  1. Modificate la foto in Photoshop, quindi scegliete File > Salva.

Al nome dei file raw da fotocamera o DNG modificati viene aggiunto automaticamente il suffisso -Modifica nel catalogo di Lightroom. Il formato file è TIFF o PSD, a seconda delle preferenze impostate per la modifica esterna.

Anche i file JPEG, TIFF e PSD modificati come copie con regolazioni vengono salvati in base al formato specificato nelle preferenze per la modifica esterna.

Nota: quando salvate delle modifiche in un’immagine JPEG, TIFF o PSD in Photoshop e desiderate che la foto si aggiorni nel catalogo, verificate che il nome del file e il formato siano gli stessi della copia o dell’originale in Lightroom.

  1. Passate a Lightroom per vedere la foto modificata nel catalogo.

Nota: quando salvate da Photoshop, attivate l’opzione Massimizza compatibilità in modo che Lightroom possa leggere le immagini. In Photoshop CS3 e versioni successive, i file PSD provenienti da Lightroom vengono salvati automaticamente con compatibilità massima.

Aprire le foto come oggetti avanzati in Photoshop

Nota: per rendere questa funzione disponibile, sul computer deve essere installato Photoshop CS3 10.0.1 o versione successiva. Le istruzioni fanno riferimento a Photoshop CS5.

  1. Nel modulo Libreria o Sviluppo, selezionate la foto che desiderate modificare.
  2. Scegliete Foto > Modifica in > Apri come oggetto avanzato in Photoshop.
  3. Modificate la foto in Photoshop, quindi scegliete File > Salva.

La foto appena salvata viene aggiunta automaticamente al catalogo di Lightroom come file TIFF.

Aprire le foto come livelli in Photoshop

Nota: per rendere questa funzione disponibile, sul computer deve essere installato Photoshop CS3 10.0.1 o versione successiva. Le istruzioni fanno riferimento a Photoshop CS5.

  1. Nel modulo Libreria o Sviluppo, selezionate due o più foto che desiderate modificare.
  2. Scegliete Foto > Modifica in > Apri come livelli in Photoshop.

Photoshop apre le foto come un singolo file con più livelli.

  1. Modificate l’immagine in Photoshop, quindi scegliete File > Salva.

La foto appena salvata viene aggiunta automaticamente al catalogo di Lightroom come file TIFF.

Unire le foto come un’immagine panoramica in Photoshop

Nota: per rendere questa funzione disponibile, sul computer deve essere installato Photoshop CS3 10.0.1 o versione successiva. Le istruzioni fanno riferimento a Photoshop CS5.

  1. Nel modulo Libreria o Sviluppo, selezionate due o più foto da unire per ottenere una singola immagine panoramica.
  2. Scegliete Foto > Modifica in > Unisci come panorama in Photoshop.
  3. Nella finestra di dialogo Photomerge, controllate le foto sorgente e specificate eventuali opzioni, quindi fate clic su OK.

In Photoshop le foto vengono unite come una singola immagine con più livelli e vengono aggiunte maschere di livello per creare fusioni ottimali nelle aree di sovrapposizione tra foto contigue.

  1. Modificate la foto panoramica in Photoshop, quindi scegliete File > Salva.

La foto panoramica appena salvata viene aggiunta automaticamente al catalogo di Lightroom come file TIFF.

Unire le foto come HDR in Photoshop

Le immagini HDR (High Dynamic Range) si ottengono combinando diverse foto scattate con esposizioni diverse. Le immagini HDR permettono di rappresentare un intervallo maggiore e più realistico di aree scure e chiare nella scena di una singola foto.

Per la funzione Unisci come HDR di Lightroom, sul computer in uso deve essere installata una delle seguenti combinazioni di Photoshop e Camera Raw:

  • Photoshop CS3 10.0.1 e Camera Raw 4.6 o versioni successive
  • Photoshop CS4 e Camera Raw 5.7 o versioni successive
  • Photoshop CS5 E Camera Raw 6.2
  • Photoshop CS6 e Camera Raw 7.1

Nota: le seguenti istruzioni fanno riferimento a Photoshop CS5 e CS6.

  1. Nel modulo Libreria o Sviluppo, selezionate due o più foto da unire in HDR.
  2. Scegliete Foto > Modifica in > Unisci come HDR in Photoshop.
  3. Se una o più foto sono sprovviste dei metadati di esposizione, specificate i valori nella finestra di dialogo EV impostato manualmente.
  4. Se intendete applicare la mappatura dei toni in Lightroom, scegliete l’opzione 32 bit dal menu Modalità della finestra di dialogo Unisci come HDR in Photoshop e fate clic su OK. (Lightroom 4.1 e versioni successive).

Nota: Potete anche applicare la mappatura dei toni nella finestra di dialogo Unisci come HDR e quindi scegliere la modalità a 32, 16 o 8 bit.

In Photoshop le foto vengono unite in un livello di sfondo in modo da creare una singola immagine HDR.

  1. Scegliete File > Salva.

La foto appena salvata viene aggiunta automaticamente al catalogo di Lightroom.

Aprire le foto in applicazioni di imaging di terze parti

  1. Nel modulo Libreria o Sviluppo, selezionate le foto che desiderate modificare, quindi effettuate una delle seguenti operazioni:
  • Scegliete Foto > Modifica in > Modifica in [nome applicazione].
  • Se avete creato un predefinito per editor esterno, scegliete Foto > Modifica in > Modifica in [nome predefinito].

Nota: per effettuare operazioni di modifica con un’altra applicazione per la prima volta, scegliete Foto > Modifica in > Modifica in un’altra applicazione. Scegliete l’applicazione che desiderate usare. Una volta scelta l’applicazione per la modifica delle foto, il nome dell’applicazione viene aggiunto al comando Modifica in. Potete sempre scegliere un’applicazione di modifica diversa nelle preferenze Modifica esterna.

  1. Nella finestra di dialogo Modifica foto con, specificate l’opzione di modifica che desiderate usare e fate clic su Modifica.

96. Lightroom: Editor esterni e Preferenze Modifica esterna

Editor esterni e Preferenze Modifica esterna

Le preferenze Modifica esterna permettono di specificare il formato del file e altre opzioni per modificare i file in formato raw da fotocamera e DNG in Photoshop Elements e in altre applicazioni esterne per la modifica delle immagini che non sono in grado di leggere i dati generati dal sensore a mosaico memorizzati nei file in formato raw da fotocamera. Le opzioni specificate nelle preferenze Modifica esterna di Lightroom vengono usate anche da Photoshop quando salvate file in formato raw da fotocamera e DNG da Lightroom in Photoshop. Infine, potete anche usare le preferenze Modifica esterna per selezionare le applicazioni esterne di modifica delle immagini.

  1. Scegliete Modifica > Preferenze (Windows) o Lightroom > Preferenze (Mac OS).
  2. Fate clic su Modifica esterna.
Finestra Preferenze Modifica esterna per editor esterni
Finestra Preferenze Modifica esterna per editor esterni

Impostare le preferenze per elaborare con editor esterni i file in formato raw da fotocamera

Lightroom consente di aprire i file in formato raw da fotocamera e DNG direttamente in Photoshop CS3 (10.0.1) o versioni successive. Tuttavia, a Photoshop Elements e ad altri editor esterni che non sono in grado di leggere direttamente i dati raw, devono essere inviate copie in formato TIFF o PSD dei file DNG e raw da fotocamera. Nelle preferenze Modifica esterna potete specificare il formato del file, lo spazio colore, la profondità di bit e la compressione per i file TIFF e PSD che vengono inviati a tali applicazioni. Per conservare al meglio i particolari a colori nelle foto inviate da Lightroom, si consiglia di usare ProPhoto RGB a 16 bit. Se aprite un file raw da fotocamera da Lightroom direttamente in Photoshop e lo salvate, in Photoshop vengono usate le impostazioni specificate nelle preferenze Modifica esterna di Lightroom per tale file.

  • Nella finestra di dialogo delle preferenze Modifica esterna, scegliete le opzioni dai seguenti menu:

Formato file. Consente di salvare le immagini raw da fotocamera in formato TIFF o PSD. Consultate Formati file supportati.

Formato file

Spazio colore. Consente di convertire le foto nello spazio colore sRGB, AdobeRGB o ProPhoto RGB e di assegnare loro il tag del profilo colore. Consultate La gestione del colore in Lightroom.

Spazio colore

Profondità di bit. Consente di salvare le foto con una profondità di 8 o 16 bit per canale di colore (rosso, verde e blu). I file a 8 bit sono più piccoli e più compatibili con diverse applicazioni, ma non mantengono lo stesso livello di tonalità finale dei file a 16 bit.

Profondità di bit

Compressione. (Solo per TIFF) Consente di applicare alle foto la compressione ZIP o nessun tipo di compressione. ZIP è un metodo di compressione senza perdita, indicato per le immagini che contengono ampie aree di un unico colore.

Compressione

Modello. Consente di denominare il file in base al modello specificato. Selezionate un modello e specificate il testo personalizzato o il numero iniziale dei nomi dei file.

Scegliere un editor esterno

Nella finestra di dialogo delle preferenze Modifica esterna potete impostare l’applicazione da usare come editor esterno. Una volta scelta un’applicazione, potete sempre usare le Preferenze per selezionare un’altra applicazione.

  1. Nelle preferenze Modifica esterna, fate clic su Scegli nella sezione Editor esterno aggiuntivo.
  2. Selezionate l’applicazione da usare, quindi fate clic su Apri (Windows) o Scegli (Mac OS).

Nota: per selezionare un editor esterno, potete anche scegliere Foto > Modifica in un’altra applicazione, dal modulo Libreria o Sviluppo. Vi viene richiesto di selezionare l’applicazione da usare. Una volta scelto un editor esterno, il nome dell’applicazione viene visualizzato nell’opzione Modifica in [nome applicazione] del menu Foto.

Creare un predefinito per editor esterno

Nella finestra di dialogo delle preferenze Modifica esterna potete creare predefiniti per gli editor esterni. I predefiniti per gli editor esterni consentono di specificare più applicazioni come editor esterni e di creare diverse opzioni di gestione delle immagini per usi differenti con uno o più editor esterni.

  1. Nelle preferenze Modifica esterna, scegliete un’applicazione e specificate le opzioni per i file in formato raw da fotocamera.
  2. Scegliete Predefinito > Salva impostazioni correnti come nuovo predefinito.
  3. Digitate un nome per il predefinito e fate clic su Crea.

Il nuovo predefinito viene aggiunto al menu Predefinito.

Modificare un predefinito per editor esterno

  1. Nelle preferenze Modifica esterna, scegliete un predefinito per editor esterno dal menu Predefinito.
  2. Modificate le opzioni dell’applicazione o dei file raw da fotocamera.

Alla fine del nome del predefinito viene aggiunto “(modificato)”.

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per creare un nuovo predefinito, scegliete Predefinito > Salva impostazioni correnti come nuovo predefinito. Digitate un nome per il nuovo predefinito e fate clic su Crea.
    • Per sovrascrivere il predefinito esistente con quello modificato, scegliete Predefinito > Aggiorna predefinito “[nome predefinito]”.