Buono regalo Ryanair – Come e dove acquistarlo

Buono regalo Ryanair – Come e dove acquistarlo

Se cerchi informazioni su come acquistare un buono regalo Ryanair non devi fare altro che leggere questo articolo. All’interno troverai informazioni utili sui voucher che la compagnia aerea Ryanair mette a disposizione dei clienti per agevolare l’acquisto di biglietti aerei.

Buono regalo Ryanair

Quante volte sei stato indeciso su quale regalo comperare per festeggiare una ricorrenza importante? Un buono regalo Ryanair è un apprezzatissimo presente che potrebbe facilitarti il compito della scelta del regalo giusto.

Oggi è possibile ordinare buoni regalo in quasi tutte le attività commerciali e sui maggiori siti di vendita online perchè essi rappresentano un investimento pubblicitario non indifferente. Mi spiego meglio. Un commerciante ha un certo interesse nel proporre un buono regalo in primo luogo perchè questo viene pagato subito ma il cliente lo riscatterà (se mai lo farà!) sicuramente qualche tempo dopo; il bene quindi viene pagato ancora prima di essere fisicamente venduto.

Un altro motivo per il quale i buoni prepagati sono apprezzati dai venditori è rappresentato dal fatto che essi rappresentano una grande fonte di pubblicità gratuita. Faccio un esempio. Mettiamo il caso che Gino abbia viaggiato fino ad ora esclusivamente con compagnie aeree low cost diverse da Ryanair. Se per la sua festa di pensionamento gli regalassi un buono regalo Ryanair lui dovrà per lo meno accedere al sito e informarsi di cosa si tratta. Se sarà interessato al regalo e vorrà riscattare il buono potrà eventualmente aggiungere la differenza sul prezzo del biglietto; inoltre Gino partirà per una vacanza portando con sè la moglie ed eventualmente un bagaglio da stiva, incrementando così la richiesta nei confronti della suddetta compagnia aerea. Il nostro regalo avrà quindi innescato una serie di eventi grazie ai quali l’azienda Ryanair potrà vedere crescere il proprio fatturato.

Senza dubbio il buono regalo giova di più a chi lo regala. Vuoi mettere lo sbattimento di uscire, scegliere il regalo e poi magari incorrere in una spiacevole delusione da parte della persona a cui lo stai donando?

Fatta questa piccola premessa, passiamo a vedere come e dove è possibile comprare un buono regalo Ryanair. Un viaggio è pur sempre un viaggio e fa piacere riceverlo in dono.

Sul sito ufficiale della compagnia aerea Ryanair (attenzione a non cliccare sui link sponsorizzati che rimandano a motori di ricerca e agenzie di viaggio come Edream, Tui, Opodo) vi è una sezione interamente dedicata ai voucher regalo. Clicca qui per essere indirizzato alla pagina.

Pagina principale del buono regalo Ryanair
Pagina iniziale per acquistare il buono regalo Ryanair

La compagnia aerea spiega in cinque brevi punti quali sono i vantaggi dell’acquisto di un voucher regalo. Cliccando sul bottone “acquista ora” verrai indirizzato alla pagina di acquisto all’interno della quale dovrai specificare l’importo del buono da regalare. Potrai scegliere la valuta e poi l’ammontare del buono: gli importi vanno da € 25 a € 200 in incrementi di 25 euro. Nel form sottostante inserirai i dati del beneficiario del buono regalo Ryanair e l’email di contatto; questa può essere anche la tua perchè ti verrà recapitato il voucher entro le ventiquattro ore successive.

Una volta compilato il form e scelto l’importo del buono non resterà che scegliere il tipo di voucher che preferisci; il sito mette a disposizione tre opzioni da scegliere in un menu a tendina (Voucher regalo, Voucher regalo di Natale, Voucher regalo di San Valentino). Ricorda di flaggare la scritta “Accetto i termini e le condizioni del Voucher regalo Ryanair” posizionata in basso e al centro della schermata.

Compilazione del form per l'acquisto del buono regalo Ryanair
Compilazione del form per l’acquisto del buono regalo Ryanair

Clicca su “ACQUISTO” e verrai indirizzato alla procedura di pagamento con carta di credito/debito. La procedura è quella classica che si trova su tutti i siti sui quali è possibile acquistare prodotti o servizi. Ricordo che Ryanair fa distinzione tra carte di credito, carte di debito e compagnia emettitrice della stessa: verrà addebitato un costo aggiuntivo (circa 1 euro) a seconda della tipologia di carta inserita. Effettuato il pagamento verrà visualizzata la schermata con il buono regalo Ryanair vero e proprio. Cliccando sul pulsante stampa potrai stampare direttamente o salvare il voucher in formato PDF per poterlo visionare all’occorrenza.

IL BUONO REGALO RYANAIR NELLO SPECIFICO

Ora analizzeremo il buono regalo Ryanair in tutte le sue parti e vedremo quelle che sono le informazioni principali da tenere in considerazione.

Buono regalo Ryanair nello specifico

Voucher. Questa prima sezione comprende il destinatario del buono regalo Ryanair, l’email di contatto e l’importo dello stesso.

Numero di voucher. Nella seconda sezione viene riportata la referenza del voucher: essa è una sequenza di diciotto numeri racchiusi tra parentesi quadre. Poi è riportata la data di acquisto del buono e l’ammontare dello stesso.

Dettagli di pagamento. Un promemoria del pagamento effettuato con nome dell’intestatario della carta di credito/debito, il numero di quest’ultima offuscato in cui si possono leggere solo le ultime quattro cifre (io per questioni di privacy le ho cancellate), l’importo totale della spesa (in questo caso i due euro si riferiscono al costo del servizio).

Ricevuta del voucher. Qui viene riportata la data di emissione e un codice composto da sole lettere maiuscole necessario per richiedere informazioni e assistenza al servizio clienti che Ryanair mette a disposizione dei viaggiatori.

Abbiamo visto come sia possibile acquistare in tutta semplicità un buono regalo Ryanair e come questo possa essere un gradito presente per chiunque ami viaggiare!

Per informazioni non esitate a contattarmi anche in privato.

 

CAMPI DI LAVANDA IN PROVENZA E IN ITALIA

CAMPI DI LAVANDA IN PROVENZA E IN ITALIA

Due itinerari da seguire per scoprire i più bei campi di lavanda in Porvenza ma anche in Italia

campi-lavanda-da-vedere

I campi di lavanda della Provenza sono famosi in tutto il mondo, ma forse non sapevate che anche in Italia ci sono dei campi che non hanno nulla da invidiare a quelli dei cugini d’oltralpe! Se non vedete l’ora di immergervi nel profumo inebriante della lavanda e tuffarvi nel suo colore viola, non vi resta che programmare un viaggio nel cuore della Provenza o una gita fuori porta in Italia. Con questi due itinerari, potrete ammirare i campi di lavanda più spettacolari e troverete piccoli villaggi tutti da scoprire!

CAMPI DI LAVANDA IN PROVENZA: I PIÙ BELLI DA VEDERE

La Provenza è la patria indiscussa dei campi di lavanda. Si parte da Aix -en-Provance e si prosegue sull’autostrada per Coustellet. In questo piccolo borgo tipicamente provenzale c’è il museo interamente dedicato alla lavanda in cui potrete scoprire i vari tipi di lavanda esistenti e i prodotti tipici prodotti con la lavanda.

Si prosegue quindi verso Gordes, altro borgo medievale immerso nel tipico paesaggio provenzale: prima di andare alla ricerca dei campi di lavanda, soffermatevi ad ammirare il castello di questo paese, a perdevi per le strade e naturalmente per qualche sosta golosa! Riprendendo l’auto, a pochi minuti di distanza da questo borgo arriverete all’abbazia di Sénanque: l’abbazia, molto semplice nella sua architettura, è immersa in un vasto campo di lavanda che contrasta con il colore chiaro della pietra dell’abbazia.

campi-di-lavanda-provenza
La lavanda circonda l’abbazia di Sénanque.

 

Procedete quindi verso il Plateau de Claparèdes: qui scoprirete come lavanda e campi dorati di grano e di girasoli diano vita a dei veri propri quadri.

Procedete poi verso la valle della Valensole: qui i campi sono coperti interamente dalla lavanda. Non dovrete far altro che seguire le stradine che si diramano in questo territorio per scoprire scorci indimenticabili. Fate una sosta nel paesino di Valensole, paesino tipicamente provenzale circondato naturalmente dalla lavanda!

CAMPI DI LAVANDA IN ITALIA: I PIÙ BELLI DA VEDERE

campi-di-lavanda-italia-piemonte
Campi di lavanda in Piemonte

 

Non bisogna necessariamente andare fino in Francia per riuscire a vedere dei campi di lavanda: anche in Italia infatti si trovano coltivazioni di lavanda. Nella provincia di Cuneo ci sono altre coltivazioni di lavanda: dovrete semplicemente raggiungere la Val Stura e troverete distese viola e profumate. Anche in provincia di Alessandria è possibile ammirare la lavanda, precisamente del comune di Ponti.

Un grande classico è la zona di Assisi, dove la lavanda viene coltivata e utilizzata per la produzione del miele. A fine giugno si tiene in questa zona anche la Festa della Lavanda.

campi-lavanda-italia
Campi di lavanda nell’Italia centrale

Anche il Friuli Venezia Giulia ha il suo piccolo angolo di Provenza. A Venzone infatti hanno fatto della lavanda il poprio orgoglio: cene a tema, prodotti a base di lavanda, laboratori e naturalmente lavandeti da visitare!

Immagini: iStockphoto
Fonte: leitv.it